VISITE GUIDATE A VERONA E PROVINCIA

Turismo a Verona - Valpolicella - Soave

Visite In Cantina
 
Itinerari Turistici a Verona
Itinerari Didattici a Verona
Itinerari in Provincia di Verona
Lago di Garda
Visite alle Cantine
Valpolicella
Soave
Bardolino
Lugana
Custoza
 
Itinerari Valpolicella
soave
 


Visite alle Cantine del Veronese: Custoza

Il Soave è probabilmente il vino bianco italiano più conosciuto ed esportato all'estero, apprezzato per la sua morbidezza, la sua versatilità e la facilità di abbinamento.
La zona di produzione del Soave Classico si trova nella regione collinare che si sviluppa a est di Verona attorno al borgo medievale di Soave fino a Monteforte d'Alpone.
Soave è un meraviglioso borgo medievale circondato da mura merlate e sovrastato da un antico castello scaligero ancora in perfette condizioni di conservazione e visitabile.
Le colline e le vallate che circondano il castello sono ricoperte di vigneti a perdita d'occhio.
Molti ancora pensano che sia il vino ad aver dato il nome al borgo quando in realtà è vero il contrario. Sulla collina dove oggi sorge il castello medievale, in epoca romana vi era una fortezza o torre di guardia, in una strategica posizione sopraelevata sul corso della via postumia, importante via di comunicazione tra il nord-est e il nord-ovest della penisola lungo la quale si svilupparono molte della città del Veneto, non ultima Verona. Con il crollo dell'Impero Romano e i successivi regni barbarici, la collina e il borgo circostante divennero sede di un avamposto degli Svevi, Suevi nella dizione latina, da cui sarebbe quindi derivato l'attuale nome del borgo che diede quindi nome al suo prodotto più famoso: il Soave.
Il Soave è prodotto principalmente con Garganega, un vitigno autoctono che rientra nella composizione di molti vini veronesi. Un altro vitigno utilizzato per questo vino insignito della DOCG è il Trebbiano di Soave. Il suolo composto da tufo vulcanico e calcare diventa un terroir ideale per la realizzazione di un vino con bassa acidità e buona concentrazione, delicatamente profumato e con sentori di mandorla. Il Soave ha una grande versatilità, ideale con piatti a base di pesce, di mare e di lago, con paste dal sugo leggero, risotti, carni bianche, asparagi, salumi e prosiutti locali come la soppressa. Nei bar veronesi è uno dei più popolari vini da aperitivo.
Oltre al Soave Classico, nella zona viene anche prodotto una varietà passita, il Recioto di Soave, ideale con dolci secchi ma anche ideale abbinamento di formaggi stagionati ed erborinati.

ITINERARI GUIDATI IN CANTINA E DEGUSTAZIONE
Una visita con assaggio alle cantine di Soave, numerose sia negli stretti vicoli del paese che sulle colline circostanti, può essere coniugata con un tour al castello e al borgo medievale.
La realtà produttiva del Soave è quantomai variegata e possono essere visitati sia grandi complessi produttivi dove si realizzano milioni di bottiglie all'anno sia piccole realtà famigliari dove ancora il vino si produce con la minuziosa e attenta passione di una volta.

Per qualsiasi ulteriore informazione sugli itinerari turistici enogastronomici, sulle visite guidate alle cantine del veronese o per pianificare il vostro tour assieme alle guide di Verona scrivete a:




Le guide turistiche di Verona sono su verona tours -- Bookmark and Share

  » 

Informazioni : veronatour@gmail.com