VISITE GUIDATE A VERONA E PROVINCIA

Turismo a Verona - Valpolicella - Soave

Monumenti di Verona
 
Arena di Verona
Gran Guardia
Arche Scaligere
Giulietta e Romeo a Verona
Casa di Giulietta
Casa di Romeo
La Tomba di Giulietta
Le Mura di Verona
Piazza delle Erbe
Madonna Verona
Palazzo Maffei
Domus Mercatorum
Arco della Costa
Case Mazzanti
Torre dei Lamberti
Piazza dei Signori
Palazzi Scaligeri
Palazzo della Ragione
Loggia del Consiglio
Palazzo del Capitano
Scavi Scaligeri
Il Duomo di Verona
Sant'Elena
Strada Romana
Teatro Romano
Ponte Pietra
San Giorgio
Castel San Pietro
San Zeno
Castelvecchio
Arco dei Gavi
 
strade romane verona
 


Strade Romane

La storia di Verona, fin dalle sue origini, è stata indissolubilmente legata alle strade. I romani scelsero il luogo dove sarebbe poi sorta la città proprio per la sua posizione strategica lungo la linea pedemontana e la Val d'Adige. Lì si sarebbe intersecata la rete di vie che collegavano il nord della penisola italiana. Al centro ci sarebbe stata Verona.

Le Vie Consolari
La via Postumia collegava Aquileia con Genova e letteralmente attraversava Verona, diventandone decumano massimo.
La via Gallica collegava Mediolanum (l'attuale Milano) con Verona, intersecandosi con la via Postumia all'altezza dell'Arco dei Gavi.
Infine Verona era lambita dalla via Claudio-Augusta che, lungo la Val d'Adige, collegava i valichi alpini con Ostiglia.
Dal II secolo a.C fino ai giorni nostri Verona ha così mantenuto il suo ruolo centrale come snodo per le vie di comunicazione est-ovest e nord-sud oggi rappresentate dalle autostrade: la Milano Venezia e la Modena Brennero.

Il Reticolo Cittadino
Oltre alle strade che collegavano Verona con le altre città romane che nei secoli le erano sorte attorno, vi erano poi le vie cittadine. Come tutte le città romane, anche Verona era stata realizzata attraverso un piano urbanistico rigoroso. Tracciati i due assi viari princiali, Cardo Massimo e Decumano Massimo, nel punto dove questi si incrociavano perpendicolarmente lì sorgeva il Foro, oggi Piazza delle Erbe. Il resto della città era poi diviso in cardi e decumani minori che paralleli tra loro e perpendicolari, formavano un reticolo, una scacchiera in cui erano divisi gli isolati cittadini.
Ancora oggi, guardando le fotografie aeree di Verona si rimane stupiti dalla grande regolarità con cui il centro storico è suddiviso in quadrati.

Strade Romane e Visite Guidate
In molti punti della città, nonostante le ingiurie del tempo, sono conservati resti di quell'incredibile sistema di infrastrutture che caratterizzò l'antichità romana e ne garantì il successo. Accompagnati dalle guide turistiche di Verona è possibile visitarli in itinerari tematici specifici, ideali soprattutto per visite scolastiche, approfondimenti didattici legati alla storia romana.
Un metro e mezzo sotto l'attuale via Cavour, oggi trafficata strada cittadina, vi sono circa 700 metri dei grossi lastroni di pietra vulcanica nera della via Postumia. In alcuni punti sono ancora visibili con i solchi, paralleli come dei veri e propri binari, in cui scorrevano le ruote dei carri romani che giungevano a Verona.
Anche nel centro città, un paio di metri sotto l'attuale piano stradale, è possibile ammirare la bella copertura in pietra della Valpolicella che caratterizzava le strade della Verona di duemila anni fa. In alcuni punti è addiritura possibile vedere la struttura costruttiva delle strade romane, con le cloache realizzate con rigorosa copertura con volta a botte, sul lato del percorso. Una grande opportunità di apprendimento per le scolaresche in gita scolastica a Verona.
Alcune di queste antiche cloache hanno dimostrato una resistenza eccezionale, restando in uso per quasi duemila anni, fino ai primi decenni del '900.


Per qualsiasi informazione, prenotazione o dettaglio, scrivete alle guide turistiche autorizzate e definite gli itinerari per visitare Verona e quali monumenti visitare:




Le guide turistiche di Verona sono su verona tours -- Bookmark and Share

  » 

Informazioni : veronatour@gmail.com