VISITE GUIDATE A VERONA E PROVINCIA

Turismo a Verona - Valpolicella - Soave

Itinerari Verona

Visite guidate a Verona
Verona Generale
La Verona di Giulietta e Romeo
Verona Sotterranea
Le Chiese di Verona
Itinerari nei Musei di Verona
Verona Veneziana
Verona Fortificata
 
Gite scolastiche a Verona
Itinerari in Provincia
Lago di Garda
Degustazioni in Cantina
Itinerari Valpolicella

tour chiese verona
 


Itinerari Turistici Guidati: le Chiese di Verona

Come per molte città italiane, anche a Verona molti dei suoi tesori artistici sono conservati all'interno delle molte chiese scrigni di raffinate e antiche opere d'arte ed esse stesse gioielli di architettura e testimonianze di epoche passate.
A causa di tale complessità è difficile stilare un itinerario guidato unico che abbia come tema le chiese di Verona, tanto più che una giornata intera non basterebbe a visitarle ed apprezzarle tutte. L'ideale è concordare preventivamente con le guide di Verona un percorso guidato tra le chiese di Verona che meglio si adatti alle vostre esigenze di tempo, didattiche nel caso di scolaresche, o semplicemente che meglio si addica ai vostri gusti artistici. Di seguito trovate alcuni spunti per meglio orientarvi nella scelta e pianificazione del vostro itinerario guidato a Verona. Sono semplici indicazioni in quanto ciascuna chiesa, avendo spesso attraversato secoli e mutamenti storici, artistici, architettonici, accanto a un tema principale, ne offre quasi sempre uno o più aggiuntivi.

Epoca Paleocristiana
Come importante centro romano, a Verona il cristianesimo si diffuse già a partire dai primi secoli dell'era cristiana. Testimonianze delle prime chiese paleocristiane possono essere ritrovate in alcuni siti di Verona e della sua provincia. Nell'itinerario nelle chiese paleocristiane di Verona rientra il Sacello delle Sante Teuteria e Tosca, che secondo alcuni studiosi potrebbe addirittura essere la prima chiesa del Veneto e che nella struttura è ancora legata all'architettura bizantina e i resti delle prime chiese che sorsero in quello che oggi è il complesso del Duomo. Sotto il pavimento della chiesa di Sant'Elena e nel chiostro della Biblioteca Capitolare si possono ancora ammirare i mosaici che ricoprivano il pavimento di uno dei primi edifici religiosi di Verona. Ulteriori resti della Verona Paleocristiana si possono ammirare nella grotta dei Santi Nazaro e Celso e nell'Ipogeo di Santa Maria in Stelle, subito fuori Verona.

Il Romanico a Verona
Grazie alla presenza di numerose e significative testimonianze architettoniche dei primi secoli dopo il mille, Verona può tranquillamente essere considerata una delle capitali dello stile romanico in Europa. Capolavori assoluti come San Zeno, Sant'Elena, San Lorenzo, parte del Duomo, San Giovanni in Valle, con le loro caratteristiche spesso uniche, possono diventare tutte tappe di un entusiasmante viaggio nell'architettura romanica che a Verona prende il morbido colore del tufo di Avesa e del calcare rosso della Valpolicella.

Il Gotico a Verona
Grazie allo sviluppo, anche e soprattutto economico, che Verona conobbe con la signoria Scaligera nel 1300, lo stile gotico compì i suoi mutamenti nello stile architettonico di molte importanti chiese cittadine. Edifici religiosi come Santa Anastasia, San Fermo, il Duomo stesso, San Tommaso, possono diventare tappe di un itinerario guidato alla scoperta del gotico a Verona.

Il Rinascimento nelle chiese di Verona
Pur perdendo Verona la sua signoria e la capacità di esercitare un significativo mecenatismo all'inizio del '400, grazie al genio del Sanmicheli, Verona riuscì comunque ad entrare di slancio nella rivoluzione artistico-architettonica portata dal nuovo stile rinascimentale, forse ancora prima di Venezia stessa. Michele Sanmicheli, pur concentrando principalmente il suo lavoro sull'architettura militare, non mancò di dedicarsi alla progettazione di edilizia civile e religiosa tra cui la chiesa di San Giorgio, Santa Maria in Organo, e interessantissimi interventi nel Duomo e a San Bernardino con la meravigliosa Cappella Pellegrini.

Temi artistico-architettonici per un itinerario guidato nelle chiese di Verona

San Zeno e Mantegna
San Zeno è sicuramente una delle più affascinanti chiese romaniche del mondo e ospita al suo interno quella che può tranquillamente essere considerata l'opera più significativa di Andrea Mantegna tra i padri del Rinascimento italiano. Si tratta di una grande pala d'altare, suddivisa in tre ante, che raffigura la Madonna col Bambino e Santi. L'opera fu espressamente realizzata per la chiesa di San Zeno con la quale, grazie alla raffinatissima costruzione prospettica, instaura un rapporto simbiotico che la rende non solo semplice decorazione, ma vero e proprio completamento architattonico.
In un itinerario guidato all'interno della chiesa di San Zeno vengono inoltre illustrate le celebri formelle in bronzo del portale, gli affreschi della bibbia dei poveri, la statua del santo in marmo rosso di Verona e molto altro ancora.

Il Duomo e Tiziano
A Verona, nell'area in cui probabilmente in epoca romana si trovavano le terme, si trovano una serie di edifici cristiani antichissimi che nel loro insieme prendono il nome di Complesso del Dumo: Santa Maria Matricolare (il Duomo vero e proprio), San Giovanni in Fonte (il Battistero), Sant'Elena, il Museo Canonicale e la Biblioteca Capitolare. Ognuno di questi luoghi per bellezza, opere d'arte, storia, meriterebbe una visita a se'. Ad ogni modo, limitandosi al Duomo, al suo interno si può ammirare una splendida Assunzione della Vergine dipinta daTiziano e che riprende il noto modello dei Frari a Venezia. Sempre in Duomo si possono ammirare gli affreschi del catino absidale dipinti da Francesco Torbido su cartoni di Giulio Romano al di là del tornacoro realizzato da Michele Sanmicheli.

Santa Anastasia e il Pisanello
Sant'Anastasia rappresenta la chiesa più grande di Verona, sfarzoso progetto finanziato dalla nobiltà cavalleresca che gravitava attorno alla Signoria Scaligera. All'interno, le cappelle di alcune famiglie nobiliari veronesi furono decorate da alcuni tra i più importanti artisti veronesi dell'epoca. Opera più celebre conservata all'Interno della chiesa di Sant'Anastasia è l'affresco della cappella Pellegrini che raffigura San Giorgio e la Principessa, opera del Pisanello. Sempre a Santa Anastazia opere di Altichiero, Stefano da Verona, Lorenzo Veneziano, Danese Cattaneo.

San Giorgio e il Veronese
San Giorgio, con la sua cupola e il massiccio campanile progettati da Michele Sanmicheli, è il più esplicito esempio di architettura rinascimentale fra le chiese Veronesi. All'interno, splendidi capolavori di artisti locali come Girolamo dai Libri, Giovan Francesco Caroto, Felice Brusasorzi, Paolo Farinati, e una grande tela del Tintoretto: Il Battesimo di Gesù. Il vero capolavoro della chiesa resta tuttavia il Martirio di San Giorgio, una delle opere più intense di Paolo Veronese, anche se non molto conosciuta, avvolta di un misticismo e di un'intensità che commuove lo spettatore.rario. La chiesa di San Giorgio può entrare in un itinerario alla scoperta della sponda sinistra dell'Adige e che, volendo proseguire alla scoperta di Paolo Veronese, può portare alla chiesa di San Paolo che ospita la Madonna della cappella Marogna.

La visita di una o più chiese di Verona può anche essere inserita come integrazione e ampliamento dei normali itinerari guidati di Verona.
Le chiese di Verona inserite nel circuito Chiese Vive richiedono il pagamento di un biglietto di ingresso. Per tutti i visitatori accompagnati dalle guide turistiche autorizzate di Verona, tale ingresso viene scontato a 1 euro. Le chiese che invece non fanno parte del circuito Chiese Vive possono avere orari di apertura variabili e non sempre corrispondenti a quanto previsto. Per la pianificazione di un itinerario attraverso le chiese di Verona può essere necessaria la prenotazione o potranno esservi dei cambiamenti di programma all'ultimo momento causati da improvvise e inaspettate chiusure o restauri delle chiese.

Per avere maggiori informazioni prenotare una visita guidata alle chiese di Verona scrivete al Centro Guide Verona:




Veronacity guide è su verona tours -- Bookmark and Share

  » 

Informazioni : veronatour@gmail.com