VISITE GUIDATE A VERONA E PROVINCIA

Turismo a Verona - Valpolicella - Soave

Monumenti di Verona
 
Arena di Verona
Gran Guardia
Arche Scaligere
Giulietta e Romeo a Verona
Casa di Giulietta
Casa di Romeo
La Tomba di Giulietta
Le Mura di Verona
Piazza delle Erbe
Madonna Verona
Palazzo Maffei
Domus Mercatorum
Arco della Costa
Case Mazzanti
Torre dei Lamberti
Piazza dei Signori
Palazzi Scaligeri
Palazzo della Ragione
Loggia del Consiglio
Palazzo del Capitano
Scavi Scaligeri
Il Duomo di Verona
Sant'Elena
Strada Romana
Teatro Romano
Ponte Pietra
San Giorgio
Castel San Pietro
San Zeno
Castelvecchio
Arco dei Gavi
 
palazzo della ragione verona
 


Palazzo della Ragione

Palazzo della Ragione è come veniva chiamato nelle città governate dalla Repubblica di Venezia, il tribunale, il luogo dove appunto veniva amministrata la ragione, o il torto.
Sorge su uno degli isolati romani prossimi all'antico foro romano di Verona, oggi piazza delle Erbe, della quale costituisce un lato, e a piazza dei Signori, nella quale rappresenta l'edificio più antico. Nel medioevo su quest'area vennero edificate una serie di case-torre, poi connesse l'una all'altra da ali residenziali, a diventare una sorta di castello.
Nel XII secolo venne acquistato dal Comune di Verona, allora città stato indipendente, che ne fece la sede dell'amministrazione cittadina e del consiglio, cosa che lo rende il più antico palazzo pubblico d'Italia. Nel cortile interno si svolgeva il mercato delle granaglie.
Alla fine del 1400, sul lato opposto di piazza dei Signori venne costruita la Loggia rinascimentale che divenne la nuova e prestigiosa sede del consiglio cittadino. L'antico palazzo pubblico venne quindi adibito a tribunale. Ricordano questa sua funzione le cosiddette bocche del leone, sorta di buche delle lettere in pietra in cui era possibile infilare denunce segrete contro chi infrangeva la legge. Ve n'è una su ogni lato, una contro gli usurai, una per chi commerciava la seta fuori dal monopolio veneziano, e una per i contrabbandieri di polvere da sparo.
Sempre di epoca veneziana è anche l'aggiunta della preziosa scala marmorea in stile composito che dava accesso al palazzo dal cortile interno.
Due delle torri che sorgevano agli angoli dell'antico palazzo pubblico vennero riutilizzate nelle nuove funzioni cui era destinata. Una divenne la prigione annessa al tribunale. L'altra, la torre dei Lamberti, venne innalzata fino agli attuali 84 metri, divenne la torre comunale, che ancora svetta con la sua inconfondibile sagoma, dal tipico panorama cittadino. La torre è visitabile. Un ascensore porta il visitatore in cima all'edificio dal quale si può godere di un panorama mozzafiato a 360° su tutta Verona.
Palazzo della Ragione è stato ininterrottamente utilizzato come tribunale di Verona fino agli anni '80. Dopo un lungo abbandono è stato finalmente restaurato diventando sede di un importante centro espositivo polifunzionale. Vi si tengono mostre d'arte, esposizioni antiquarie, ricevimenti, ecc.
All'interno del Palazzo della Ragione si può inoltre ammirare uno dei migliori esempi di arte settecentesca a Verona: la Cappella dei Notai, riccamente decorata dal pittore Louis Dorigny.

Il palazzo della Ragione è normalmente inserito nella maggior parte degli itinerari guidati proposti dalle guide turistiche di Verona, che ne illustrano il caratteristico esterno in stile romanico con strati alternati di tufo e mattoni, il cortile con la scala della Ragione e la torre dei Lamberti.
L'interno putroppo è aperto solo in occasione delle mostre temporanee che vi si tengono quando normalmente viene anche data la possibilità di ammirare la cappella dei Notai. La torre dei Lamberti è normalmente accessibile.

Chiedete alle guide turistiche di Verona di accompagnarvi in una visita turistica della cittą:




Le guide turistiche di Verona sono su verona tours -- Bookmark and Share

  » 

Informazioni : veronatour@gmail.com