VISITE GUIDATE A VERONA E PROVINCIA

Turismo a Verona - Valpolicella - Soave

Monumenti di Verona
 
Arena di Verona
Gran Guardia
Arche Scaligere
Giulietta e Romeo a Verona
Casa di Giulietta
Casa di Romeo
La Tomba di Giulietta
Le Mura di Verona
Piazza delle Erbe
Madonna Verona
Palazzo Maffei
Domus Mercatorum
Arco della Costa
Case Mazzanti
Torre dei Lamberti
Piazza dei Signori
Palazzi Scaligeri
Palazzo della Ragione
Loggia del Consiglio
Palazzo del Capitano
Scavi Scaligeri
Il Duomo di Verona
Sant'Elena
Strada Romana
Teatro Romano
Ponte Pietra
San Giorgio
Castel San Pietro
San Zeno
Castelvecchio
Arco dei Gavi
 
giulietta e romeo
 


Giulietta e Romeo

E' comune pensre che sia stato William Shakespeare a creare la leggenda di Giulietta e Romeo. La prima versione della storia è in realtà stata scritta dal nobile cavaliere vicentino Luigi Da Porto. Nel 1530 egli pubblicava la "Historia novellamente ritrovata di due nobili amanti" nella quale i due giovani amanti altri non sono che Giulietta e Romeo. A leggere la trama della novella del Da Porto, si rimane stupiti di di quanti e queli siano le analogie con il "Romeo and Juliet" del Bardo.
Anche la storia del Da Porto, apparentemente non era originale, ma si rifaceva a tradizioni orali e leggende relative ai due sfortunati innamorati veronesi che dovevano essere piuttosto diffuse e popolari nelle corti dell'epoca.
La trama non era inoltre del tutto originale, e si rifaceva a un topos classico della letteratura di tutti i tempi, quella degli amanti che il fato avverso, con una serie di drammatiche coincidenze, fa finire tragicamente.
Qualche anno dopo la pubblicazione del libro del Da Porto, un altro novelliere, Matteo Bandello, scrisse un racconto con lo stessa trama che ebbe anch'esso grande popolarità e diffusione. Anche un veronese, Gerardo Baldiero, si cimentò con la scrittura della storia di Giulietta e Romeo tanto da far pensare che tutti e tre gli autori più che copiare l'uno l'altro, avessero in realtà una medesima fonte in una leggenda assai diffusa.
Copie dei racconti, quello del Da Porto in particolare, ebbero diffusione europe e giungendo fino in Inghilterra, trovarono in Shakespeare, da sempre assai affascinato dalle ambientazioni italiane e venete, un estimatore e un nuovo compilatore della storia, quest volta in forma di opera teatrale. Ed è nella versione del Bardo che la storia di Giulietta e Romeo ha trovato la fama mondiale che ancora oggi porta a Verona milioni di visitatori a cercare i luoghi della leggenda.

Sebbene non sussistano prove certe della reale esistenza di Giulietta e Romeo, molti degli elementi che si riscontrano nelle varie versioni della storia, trovano riscontro nella città di Verona. Dante stesso, nella Divina Commedia cita Montecchi e Cappelletti, proprio quando parla delle lotte tra guelfi e ghibellini. Lotte che a Verona furono particolarmente aspre e si protrassero anche nei primi anni di governo della signoria scaligera.
Con un tour di qualche ora, seguendo un itinerario appositamente studiato dalle guide di Verona, è possibile ripercorrere tutti i luoghi legati alla tragica vicenda dei due amanti di Verona. Esistono infatti la casa di Giulietta e la casa di Romeo, la tomba di Giulietta, nel monastero dove si ritiene si sia cosumata la tragedia, le mura della città medievale che Romeo varcò verso l'esilio, e molto altro ancora.

Per informazioni sui tour nella Verona di Shakespeare e sugli itinerari di Giulietta e Romeo scrivete alle guide di Verona:




Le guide turistiche di Verona sono su verona tours -- Bookmark and Share

  » 

Informazioni : veronatour@gmail.com